Archivio News ed Eventi

“Il nostro futuro e quello dei nostri figli è importante e fortemente legato alla conformazione dell’ambiente che ci circonda, in cui viviamo; è necessario, perciò, fin da subito pensare a come migliorarlo partendo dalla qualità del comfort abitativo. In passato, negli anni ’50‐’60 si costruiva pensando che le risorse naturali (petrolio e gas) fossero inesauribili ed oggi ne paghiamo le conseguenze visti i continui aumenti dei costi delle utenze.

Compito dell’architettura è quello di proporre progetti che si accostino all’ambiente ed alle risorse rinnovabili (solare – elettrica ‐ biomassa) che questo offre, in maniera riflessiva e pensata, per riuscire a creare una vera e propria rivoluzione energetica nell’edilizia. Pensare a progettazioni funzionali, confortevoli, ben distribuite, architettonicamente performanti e ad alta efficienza energetica è sempre stata una delle prerogative del mio studio, che, durante il suo percorso lavorativo, ha avuto partnership con aziende di costruzioni già operanti nel settore.

Tuttavia solo dopo sei anni siamo riusciti a portare avanti un progetto così pensato; tutto questo perché in Italia è difficile sensibilizzare le persone sui benefici prodotti dal vivere in una casa bella, ad alta efficienza energetica e confortevole. Benefici che si ripercuotono sulla qualità della vita di coloro che vi abitano; Il benessere degli abitanti non è oggetto a se stante rispetto all’edificio, ma quest’ultimo, che è una parte integrante nell’esistenza dell’uomo, influisce sulla nostra salute, sull’umore sugli stati d’animo, in generale sulla nostra vita; la progettazione è la fase più importante
nella costruzione di una casa o ufficio o esercizio commerciale e deve far vivere bene chi vi fruisce.

In passato l’architettura sostenibile ha trascurato l’aspetto estetico privilegiando quello funzionale e semplificato della costruzione; il mio studio propone un prototipo di casa ecosostenibile, che mantiene una forma regolare, facilmente modulabile e componibile, ma anche piacevole alla vista. Abbiamo pensato allo studio di un modello base di casa, che abbia le caratteristiche energetiche della casa “passiva”, a pianta rettangolare sviluppata su due piani, di 120 mq circa di superficie utile, con spazi internamente ben divisi ed ampi, costruita in modo da ottimizzare al massimo i costi di realizzazione, per agevolare il cliente nell’acquisto.

I vantaggi più importanti di questo tipo di costruzione si concretizzano perciò in un prezzo competitivo equiparabile a quello di una casa tradizionale, ma soprattutto nel notevole risparmio
energetico che si percepisce solo vivendola. Vorrei elencare di seguito i motivi per cui secondo me dovremmo scegliere una casa ecosostenibile al posto di una casa tradizionale:
1. Beneficio economico rilevante
2. Indipendenza dall’energia primaria
3. Crescita esponenziale del valore di mercato nel tempo
4. Produzione ed uso di energia da fonti rinnovabili
5. Riduzione dei consumi e di conseguenza dei costi
6. Elevato comfort abitativo
7. Benessere termico con microclima interno
8. Sostenibilità economica nella gestione della casa
9. Ottimizzazione dell’efficienza energetica
10. Interazione e sinergia degli elementi/sistemi della casa
11. Sistema di controllo domotico intelligente, pratico e facile da usare

Le immagini di cui sopra, riportiamo il prototipo dello studio di una casa ecosostenibile con le caratteristiche suddette, un modello di abitazione che stiamo costruendo mantenendo i principi formali e costruttivi su cui si basa la nostra progettazione.

 


 

Vitali Architettura: project “eco house

“Our future and the one of our children is important and strongly linked to the conformation of the environment around us, in which we live; it is necessary, therefore, to think from the beginning about how to improve it starting from the quality of living comfort. In the past, in the 50s and 60s houses were built thinking that natural resources (oil and gas) were inexhaustible and today we pay the consequences given the continuous increases in utility costs.
The task of the architecture is to propose projects that approach the environment and renewable resources (solar – electric – biomass) that this offers, in a reflective and thoughtful way, for succeed in creating a real energetic revolution in building. Thinking of functional, comfortable, well-distributed, architecturally performing and energy-efficient designs has always been one of the prerogatives of my studio, which, during its work, has had partnerships with construction companies already operating in the sector.
However, only after six years have we managed to carry out such a project; all this because in Italy it is difficult to sensitize people about the benefits of living in a beautiful, energy efficient and comfortable home. Benefits that affect the quality of life of those who live there; The welfare of the inhabitants is not an object in itself compared to the building, but this, which is an integral part of human existence, affects our health, our mood , in general on our life; design is the most important phase in the construction of a home or office or commercial operation and must make people who benefit from it live well.
In the past sustainable architecture has neglected the aesthetic aspect favoring the functional and simplified one of the building; my studio proposes a prototype of an eco-sustainable house, which maintains a regular shape, easily modulated, but also pleasing to the eye. We thought of the sound of a basic model of house, which has the energetic characteristics of the “passive” house, with a rectangular plan developed on two floors, of about 120 square meters of useful surface, with internally well divided and large spaces, built to optimize at most the realization costs, to facilitate the customer in the purchase.

The most important advantages of this type of construction are therefore realized in a competitive price comparable to that of a traditional house, but above all in the considerable energy that are perceived only by living it. I would like to list below the reasons why I think we should choose an eco-friendly house instead of a traditional house:
1. Relevant economic benefit
2. Independence from primary energy
3. Exponential growth of market value over time
4. Production and use of energy from renewable sources
5. Reduction of consumption and consequently of costs
6. High living comfort
7. Thermal comfort with internal microclimate
8. Economic sustainability in the management of the home
9. Optimization of energy efficiency
10. Interaction and synergy of the elements / systems of the house
11. Smart home automation control system, practical and easy to use
The images above, we report the prototype of the study of an ecosustainable  house with the aforementioned characteristics, a model of housing that we are building while maintaining the formal and constructive principles on which our design is based